Maestro

Maestro  Edmondo Mosè Savio

nato a Manerbio (Brescia, Italy) il 21 Dicembre 1969, ha compiuto gli studi di pianoforte sotto la guida dei Maestri S. Marengoni ed E. Firmo.
Si è diplomato con il massimo dei voti presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Milano.
Ha al suo attivo numerosi concerti con formazioni di musica cameristica, strumentali e vocali e aggiunge lʼattività come direttore dʼorchestra in diverse formazioni con un vasto repertorio.
Selezionato fra i migliori 12 partecipanti ai Corsi Internazionali per Direttori dʼOrchestra presso il Teatro di Como, dedicato al M° F. Ferrara sotto la guida del M° L. Salomon; ha partecipato al corso quinquennale per direttori dʼOrchestra H. Swarowski a Vimodrone (Milano) sotto la guida del M° J. Kalmar.
Organista e direttore di coro, vincitore di diversi concorsi nazionali ed internazionali, fra cui: il 2° assoluto (93/100) al Concorso Nazionale di Genova “Giovani Emergenti” (1992) ; 1°assoluto (100/100) al Concorso Internazionale città di Stresa (1996); 1° assoluto al Concorso Nazionale di Manerbio (categoria duo con pianoforte con al flauto A. Citterio).
Ha svolto una intensa attività come pianista accompagnatore/collaboratore con alcuni fra i più importanti teatri italiani e con cantanti di rinomata fama.
Partecipa ai corsi di musica contemporanea di Reggio Emilia presso Lʼistituto G. Peri dove è allievo di composizione del M° R. Fanticini.
Dal 1999 al 2009 è direttore musicale del “Coro di ragazzi di S.M. del Carmine” e del coro
Polifonico per lʼassociazione Amici del Carmine, col quale ha tenuto diversi concerti anche
nellʼambito dei Vespri musicali della Chiesa del Carmine dirigendo prestigiose orchestre e cori in un repertorio che spazia da dal XVI al XX secolo.
Nel 2003 , assume la direzione musicale del “Coro Lirico Bresciano G. Verdi” col quale ottiene consensi di critica e pubblico negli allestimenti di opere complete (Cavalleria rusticana, Traviata,
Rigoletto, Aida ecc. e altre selezioni) e nei numerosi concerti di gala, sia con lʼaccompagnamento di pianoforte che con lʼorchestra, affrontando le pagine più significative del repertorio operistico.
Dal 2007 al 2012 è direttore musicale del Coro Polifonico Città di Chiari.
Ha diretto prestigiosi ensemble orchestrali dal 2007 è direttore ospite dellʼOrchestra Sinfonica dei Colli Morenici, (Mn) e dell’Orchestra filarmonica della Franciacorta ( Bs), con la quale ottiene ottimi consensi affrontando un ampio repertorio.
Dall’ottobre 2011 partecipa al Laboratorio Permanente per direttori di coro a Cagliari sotto la guida del M’ P.Paolo Scattolin.
Nel 2013 avvia un nuovo progetto vocale e strumentale, diviene quindi fondatore e direttore artistico e musicale dell’Ensemble Cameristico I CARISSIMI e del trio Les Indes Galantes con i quali affronta numerosi concerti barocchi in importanti cornici come recentemente per l’istallazione dell’artista Christo: Floating Piers. Si è esibito in trio anche in location prestigiose quali Palazzo Chiericati a Vicenza. Dal 2014 è collaboratore dell’Orchestra Filarmonica della Franciacorta con la quale ha tenuto concerti di rilievo internazionale come Maestro Direttore ospite in prestigiose cornici e recentemente nel Concerto privato in onore di Sua Santità Benedetto XVI a Roma, dirigendo un programma Mozartiano. Nel 2016 alla guida dellʼOrchestra Sinfonica dei Colli Morenici si è esibito presso il Teatro Comunale di Vicenza per Confindustria  per il consueto concerto di fine anno, collaborando con il mezzosoprano Victoria Lyamina, il tenore Maurizio Saltarin e il soprano Sara Pegoraro.
Ad inizio 2016 progetta l’evento “non ci sono più le mezze stagioni”; l’integrale delle stagioni di Vivaldi , che porta in tournée al clavicembalo con la prestigiosa collaborazione del violinista Glauco Bertagnin. Nel 2017 viene nominato direttore del Philarmonic Choir of Franciacorta col quale realizza lo spettacolo Zerovskjj, di e con Renato Zero in una tournée che ha visto sold out ogni data con consensi di pubblico e critica.
Recentemente ha diretto un programma di musicisti russi presso il Teatro Olimpico di Vicenza alla testa dellʼOrchestra Sinfonica dei Colli Morenici accompagnando le stelle del Bolshoi Anastasia Stashkevich e Vyacheslav Lopatin, primi ballerini.
Da ottobre 2017 prende la direzione musicale del Coro Filarmonico di Brescia.

I commenti sono chiusi